È bello

Son sceso sotto casa, a prendere due casse d’acqua alla drogheria, Ciao capo, gli ho detto, al pakistano, Ciao maestro, ha detto lui, Due Rocchetta, gli ho detto io, Come andiamo?, mi ha chiesto, Eh, così così, ho detto, Perché, così così?, ha detto lui, Eh, io d’inverno faccio un po’ fatica, ho detto, Perché, fatica?, mi ha chiesto, Eh, perché, non lo so, non c’è mai il sole, Sole? ha detto lui, Eh, il sole, ho detto, Ma no, che è bello!, ha detto lui, Cosa è bello?, gli ho chiesto, Pioggia, freddo, tempo grigio, è bello!, ha detto, e ha alzato le braccia, come per festeggiare, io dopo sono uscito dalla drogheria con le due casse d’acqua, ho guardato il cielo, ho pensato: c’ha ragione lui, è bello.